L’igiene delle mani: la prima linea di difesa contro la diffusione del coronavirus

A scanso della propagazione del Covid-19, Kersia vi incoraggia ad essere vigili e ad applicare correttamente le buone prassi al momento di detergere e disinfettare attrezzature, superfici, pavimenti e mani. Adottate prassi valide e utilizzate i prodotti giusti!

null

Report

null

Buone prassi

null

Prodotti

null

Domande e risposte

Lettera del nostro President Sébastien Bossard sul COVID-19

Salve a tutti,
Come voi, e come molti cittadini in ambito globale, ci troviamo ad affrontare una situazione del tutto eccezionale e senza precedenti. E proprio come voi, stiamo facendo del nostro meglio per adattarci all’evoluzione rapida e imprevedibile della nostra realtà quotidiana e operativa. Le soluzioni Kersia per l’igiene e la disinfezione sono cruciali nella lotta contro la pandemia COVID-19 che imperversa ormai sull’intera popolazione del pianeta. Ecco perché Kersia è stata designata in tutti i paesi come una delle aziende “essenziali per il benessere della nazione”. Ogni giorno ci mobilitiamo per tenere fede alla nostra missione: “inventare un mondo di sicurezza alimentare”. Non solo: assistiamo il settore sanitario con soluzioni differenziate che contribuiscono alla sicurezza degli operatori e dei pazienti. Oggi vorrei riepilogarvi in breve le misure prese su tre fronti prioritari per moltiplicare gli sforzi nella nostra missione: 1) prenderci cura delle persone, 2) far fronte al volume straordinario di richieste per le nostre soluzioni, 3) rispondere alle domande e fornire informazioni esaurienti. Abbiamo costituito un’apposita squadra, chiamata Crisis Management Team (CMT), per vagliare continuamente la situazione nelle nostre società controllate e coordinare la totalità delle iniziative in queste tre aree:

Prenderci cura delle persone: il nostro imperativo è assicurare il benessere di tutte le donne e gli uomini nel nostro Gruppo e prevenire la trasmissione umana del virus. Ci siamo attivati in tal senso fin dai primi stadi, cancellando i viaggi di lavoro in ambito internazionale, rimandando le visite a terzi e iniziando ad attuare ove possibile soluzioni per lavorare da casa. Produzione, allocazione, consegne: abbiamo assistito a un boom dei livelli di domanda per alcuni prodotti chiave (come i disinfettanti a base di alcol) – fino a 30 volte in più in alcune settimane di marzo. Molti dei nostri impianti di produzione hanno incrementato i ritmi, aggiungendo turni, estendendo gli orari di lavoro e assumendo staff interinale… Le nostre squadre si stanno adoperando per ovviare alle tensioni nella catena logistica e nelle tempistiche di consegna, dinanzi alle carenze nella fornitura, ai colli di bottiglia e ai controlli doganali più rigorosi. Sono profondamente grato al personale di Kersia per i grandi sforzi, a tutti i nostri clienti per la fiducia e ai nostri partner per il sostegno dimostrato. Rispondere alle domande: condivisione e trasparenza sono due dei nostri quattro valori. Siamo impegnati a dimostrarci totalmente trasparenti riguardo alle decisioni prese dal Gruppo, e a comunicare con la massima frequenza possibile le informazioni, le linee guida e le prassi valide più aggiornate. Troverete una risposta a molte domande su https://www.kersia-group.com/newsroom, con i nostri Report periodici sulla situazione Covid-19. Inoltre, abbiamo redatto un elenco di referenti per ogni territorio nazionale (vedere il Report datato 18 marzo). L’igiene delle mani rappresenta la prima linea di difesa contro la propagazione del virus, pertanto abbiamo fornito anche una lista di soluzioni raccomandate per la disinfezione delle superfici e nelle applicazioni più diverse. Le buone prassi da seguire, inoltre, sono descritte in forma grafica e comunicare a tutti i nostri partner. In questo periodo assolutamente inedito per il nostro settore, valuto ogni giorno la portata della condivisione del DNA alla base del nostro empowerment in tutto il Gruppo, sia a promozione del pragmatismo e dell’efficienza, sia considerando la centralità della nostra missione per la vita delle persone. Tutte le donne e gli uomini di Kersia stanno facendo del loro meglio per aiutare il pianeta. Vi prego, abbiate cura di voi e dei vostri cari.

Sébastien Bossard

CEO

READ MORE…

Buone prassi

1. Raccomandazioni a tutti gli stadi della catena alimentare

Lavarsi di frequente le mani nell’arco della giornata, specialmente dinanzi a situazioni critiche dal punto di vista virale.

Evitare di toccarsi i capelli, il naso, la bocca e gli occhi, per limitare la diffusione. 

Procedere più spesso alla pulizia e alla disinfezione delle superfici.

Praticare il distanziamento sociale.

2. Preparazioni

1.  Bagnarsi le mani e gli avambracci

2.  Prendere una dose di sapone

3.  Frizionare le mani per 30 secondi, procedendo come mostrato di seguito:

4.  Sciacquare e asciugare le mani con una salvietta monouso

5.  Prendere una dose di igienizzante per le mani

6.  Ripetere il protocollo, frizionando le mani per il periodo di tempo raccomandato per l’azione virucida

7.  Non sciacquare

Una pulizia molto frequente delle mani è fondamentale per la sicurezza delle superfici A CONTATTO CONTINUO con la pelle umana.

3. Azioni

Lavarsi le mani con maggiore frequenza nell’arco della giornata

Praticare il distanziamento sociale (minimo 1 metro)

Evitare assolutamente di toccare la zona T del viso, ossia occhi, naso e bocca

Starnutire o tossire nell’incavo del gomito

Non scambiarsi strette di mano o baci con altre persone

Controllo della ventilazione/climatizzazione e del riscaldamento: i due principi da osservare sono promuovere un rinnovo (diluizione) più frequente dell’aria e limitare la miscelazione (dispersione) dell’aria. Quest’aria può essere riscaldata o raffreddata senza variare le raccomandazioni. Consultare un perito di climatizzazione/aeraulica per controllare e adattare gli impianti esistenti.

Domande e risposte sul Covid-19 dagli esperti di Kersia

In questo webinar illustreremo a grandi linee la pandemia Covid-19 e le specificità di questo nuovo coronavirus. Descriveremo la strategia per ridurre la diffusione virale e proteggere le popolazioni, nonché le soluzioni/risorse disponibili per adempiere al fabbisogno dei nostri clienti nel garantire la continuità operativa in questo periodo.

Il protocollo a 7 stadi per la pulizia delle mani assicura un livello di igiene soddisfacente. Tuttavia, non è detto che elimini il virus se esso è presente sulle mani. Con l’applicazione completa delle procedure di pulizia e disinfezione si ottiene una protezione più ottimale ove gli utenti sono a rischio di esposizione al virus.

Come spiegato nella presentazione, SARS-COV-2 è un virus con involucro, eliminabile con più facilità rispetto ai virus privi di involucro (detti anche virus “nudi”). Tutti i disinfettanti elencati da KERSIA si dimostrano efficaci nel combattere questo virus, in quanto sono stati testati su altri coronavirus analoghi, o su virus privi di involucro eliminabili con meno facilità rispetto a un virus con involucro come SARS-COV-2.

L’esistenza della famiglia dei coronavirus è nota dagli anni ‘60 del secolo scorso, ma si tratta di un insieme di virus alquanto ampio, con comparsa di nuovi ceppi per via delle successive mutazioni. Finora non esiste un trattamento per SARS-COV-2. Le ricerche sono riprese da dove si erano interrotte dopo la pandemia SARS nel 2003. Attualmente in Europa sono in corso 13 studi clinici su 7 potenziali trattamenti.

Le informazioni di cui disponiamo sono imprecise. Sappiamo solo che il virus si è diffuso in molti paesi, anche in paesi alquanto caldi, il che dimostra una certa resistenza del virus alle temperature. Per quanto concerne la sua permanenza nell’aria, possiamo ipotizzare che essa sia alquanto breve, dato che in linea di principio l’aria non è un vettore di trasmissione. A tutt’oggi, però, non abbiamo analisi scientifiche accurate a tale riguardo.

È possibile usare qualsiasi lozione per lavarsi le mani, purché si segua il protocollo a 7 stadi per la pulizia. Le lozioni antimicrobiche o i disinfettanti hanno la funzione di incrementare l’effetto e di eliminare il virus, specialmente nelle situazioni ad alto rischio o con potenziale contatto con il virus.

Il virus è in grado di sopravvivere sulle superfici, come hanno evidenziato numerosi studi. Tuttavia, non sappiamo ancora se il virus presente su una superficie mantenga la sua infettività. Di conseguenza, al momento non è noto se il virus possa contagiare chi tocca una superficie contaminata.

L’uso del sapone offre un livello adeguato di igiene delle mani, purché si segua rigorosamente il protocollo a 7 stadi per la pulizia. L’uso delle soluzioni idroalcoliche è consigliato nelle situazioni a rischio rispetto al virus.